Vai al contenuto
Assenteismo

ASSENTEISMO DAL LAVORO: INDAGINI DIPENDENTI

Con il termine “assenteismo dal lavoro” si intende l’assenza prolungata dal luogo di lavoro, dovuta a malattia, reale o pretestuosa, o da altre cause. L’assenteismo sul lavoro è un fattore riguardante tutte le aziende a prescindere dalle loro dimensione e dal settore in cui operino. Un tasso elevato di assenteismo compromette la produttività economica ed organizzativa dell’impresa mettendo in discussione il raggiungimento degli obiettivi manageriali prefissati. L’assenteismo per malattia è la causa principale di assenza dal lavoro. Esistono due tipi di assenteismo, giustificato e ingiustificato. Nel primo caso si tratta di un periodo di malattia che determina una condizione di incapacità al lavoro specifico svolto da un lavoratore, tale da determinare la sospensione temporanea del rapporto di lavoro e non la sua risoluzione; nel secondo invece, dietro la dichiarazione di una causa di assenza per malattia da parte del lavoratore assente, se ne può nascondere un’altra, illegittima e inaccettabile per il datore di lavoro.

 

ASSENTEISMO DAL LAVORO INGIUSTIFICATO = LICENZIAMENTO PER GIUSTA CAUSA

Qualora l’assenteismo venga comprovato dall’azienda e non sia giustificato si trasforma in reato portando al licenziamento per giusta causa. Si parla di assenteismo ingiustificato in caso di finta malattia, doppio lavoro e abuso dei permessi Legge 104/92.

È un diritto del datore di lavoro tutelare il patrimonio aziendale e verificare che i dipendenti dell’azienda non approfittino dei permessi commettendo atti illeciti. Il licenziamento per giusta causa è considerato legittimo nel momento in cui la gravità delle azioni poste in essere dal lavoratore dipendente è in grado di compromettere irrimediabilmente il rapporto fiduciario.

 

COMPORTAMENTI TIPICI DELL’ASSENTEISMO : 

  • Numero sostenuto ed eccessivo dei permessi.
  • Abituale richiesta di permessi per malattia.
  • Frequenti periodi di aspettativa.
  • Assenza senza reale giustificazione dal posto di lavoro.
  • Ritardi frequenti e non rispetto dell’orario minimo di lavoro.

I DANNI CAUSATI NELLE AZIENDE DALL’ASSENTEISMO:

  • Pregiudica la produttività economica.
  • Rallentamento dei tempi di produzione.
  • Difficoltà nel sostituire la risorsa.
  • Creare malcontento fra colleghi.
  • Aumento di analoghi comportamenti.

 

ASSENTEISMO DAL LAVORO: QUANDO RIVOLGERSI AD UN’AGENZIA INVESTIGATIVA

La legge prevede che spetta al datore di lavoro provare l’effettivo assenteismo della persona. Non è sufficiente dimostrare che il dipendente è stato assente in un determinato numero di giorni ma è necessario dimostrare che si tratta di assenze ingiustificate. Quando si sospetta un comportamento illecito e lesivo all’interno della propria azienda da parte di un dipendente, è necessario ricorrere ad una raccolta prove come testimonianza dei fatti. In questo caso il datore di lavoro può avvalersi di attività di investigazioni aziendale per tutelare i propri diritti e raccogliere dati ed informazioni, nel rispetto delle leggi e dell’ordinamento vigente, che avranno valore inoppugnabile. Le indagini investigative dunque verranno effettuate per verificare circostanze e riscontri incompatibili con la motivazione data dal dipendente riguardo la sua assenza.

E’ decisivo, in sede giudiziale, presentare un rapporto dettagliato fornito dall’agenzia investigativa come prove probatorie non impugnabili dalla controparte. 

Le investigazioni aziendali divengono supporto fondamentale nella contestazione disciplinare del licenziamento per giusta causa.

AQ Investigazioni, agenzia investigativa con sede a Lecce, Parma e Cagliari, affianca le aziende indagando sui comportamenti fraudolenti dei dipendenti in caso di assenteismo  garantendo la tutela dei diritti aziendali.

 

Investigazioni Andrea Quarta